La Polonia in testa al secondo stage, domani ultimo giorno di regate

Giornata complicata sul Lago di Ledro, dove l’inatteso ritiro della brezza ha impedito il completamento delle regate valide per la League C, ovvero del girone all’italiana che, coinvolgendo gli otto team qualificati per la Gold Fleet, serve per definire il tabellone delle semifinali e le piazze dalla quinta all’ottava.

Con otto match ancora da disputare, a guidare il raggruppamento è la Polonia, capace di vincere quattro dei cinque duelli in cui è stata impegnata, inclusi quelli di vertice contro Italia e Spagna. Successi che hanno proiettato i polacchi al vertice della classifica provvisoria, con 18 punti, derivanti dalla somma dei parziali rimediati nel Round Robin, che ha aperto la manifestazione organizzata dall’Associazione Vela Lago di Ledro, e nella citata League C.

Reduce da una giornata poco ispirata, l’Italia ha vinto contro Germania e Croazia ma è stata battuta da Polonia, Turchia e Grecia: ruolino di marcia che è costato il vantaggio ottenuto vincendo il Round Robin e il conseguente scivolamento al terzo posto della classifica provvisoria, seppur alla pari – 16 punti – con la Turchia, attualmente seconda in virtù della vittoria ottenuta nello scontro diretto.

A occupare la quarta piazza del ranking, l’ultima valida per conquistare un posto in semifinale, è invece la Spagna che, forte dei suoi 14 punti, è chiamata a difendere 1,5 lunghezze di vantaggio sulla Grecia, la cui speranza è quella di agganciare gli iberici per far valere la vittoria ottenuta nello scontro diretto.

Contestualmente si è svolta parte delle prove valide per la League D, ovvero per la Silver Fleet che lotta per definire le posizioni comprese tra l’ottava e la sedicesima e dove a indicare la via sono Svizzera e Israele.

Supportato dalla Cassa Rurale del Ledro, l’Optimist European Team Racing Championship si concluderà  domani al fronte di condizioni meteo che si annunciano particolarmente perturbate. Il Comitato di Regata spera in una situazione gestibile per completare League C e League D e procedere poi con semifinali e finali.

Va comunque sottolineato che per rendere valida la seconda parte della manifestazione e assegnare il titolo continentale tenendo conto danche dei risultati odierni sarà almeno indispensabile completare i voli delle due League. Qualora le condizioni meteo dovessero rendere impossibile la disputa delle restanti prove, il titolo sarà assegnato sulla base del girone all’italiana che ha aperto l’evento e che, per la cronaca, è stato vinto dall’Italia.

 

Photogallery

OPTIMIST EUROPEAN TEAM RACING CHAMPIONSHIP L’ITALIA VINCE IL ROUND ROBIN MA POLONIA, SPAGNA E TURCHIA SONO IN AGGUATO

Lago di Ledro – Il favore delle condizioni meteo ha permesso il completamento della partita validi ai fini del girone di qualificazione dell’Optimist European Team Racing Championship, evento organizzato dall’Associazione Vela Lago di Ledro. Un passaggio importante, perché la graduatoria maturata al termine del Round Robin varrà come classifica finale qualora fattori esterni – come ad esempio i capricci del meteo – dovessero impedire il completamento delle fasi finali della manifestazione.
A conquistare il Round Robin, con un parziale di tredici vittorie e due sconfitte, è stata l’Italia (Emilia Salvatore, Enrico Coslovich, Aurora Ambroz e Leandro Scialpi) che ha anticipato di un punto la Polonia, già in evidenza nel corso della giornata di apertura, e la Spagna che, ricordiamo, è chiamata a difendere il titolo vinto lo scorso anno.
Leggera flessione, invece, per la Turchia che, prima al termine della giornata inaugurale, ha faticato a confermarsi sugli stessi livelli e ha terminato il girone all’italiana al quarto posto, contrapponendo dieci vittorie a cinque sconfitte.
Oltre ai team citati, hanno ottenuto la qualificazione per la Gold Fleet anche Germania, Grecia, Croazia e Francia mentre in Silver Fleet, quindi fuori dai giochi validi per il successo assoluto, sono finiti Croatia, Francia, Danimarca, Olanda, Svizzera, Israele, Svezia, Norvegia, Finlandia e Gran Bretagna.
Sfruttando gli ultimi refoli di una brezza ormai morente, il Comitato di Regata presieduto da Fabio Barrasso ha mandato in archivio i primi voli validi ai fini della League C, ovvero del Round Robin che impegna i team entrati in Gold Fleet al fine di i quattro semifinalisti. I primi parziali hanno premiato gli atleti polacchi e tedeschi, abili nel vincere entrambe le regate di cui sono stati protagonisti, mentre Italia, Spagna, Turchia e Croazia hanno chiuso la giornata con uno score di una vittoria e una sconfitta.
Supportato dalla Cassa Rurale del Ledro, l’Optimist European Team Racing Championship riprenderà domani mattina alle 10.30 con l’obiettivo di definire il tabellone delle semifinali mentre i team dal 5 al 16 regateranno in 3 round robin differenti, utili a definire le posizioni comprese tar la quinta e la sedicesima.

Photo Gallery Day 1

Results Stage 1

Results Stage 2

OPTIMIST EUROPEAN TEAM RACING CHAMPIONSHIP 2022 – Giorno 1

Lago di Ledro, 24 agosto 2022 –

Si è da poco conclusa la prima giornata di regate valide per l’Optimist European Team Racing Championship, evento organizzato dall’Associazione Vela Lago di Ledro in collaborazione con la Federazione Italiana Vela e IODA (International Opti Dinghy Association). Sedici i team presenti sulla acque del Ledro, per un totale di sessantaquattro atleti, impegnati tra la tarda mattinata e il pomeriggio di oggi in più di sessantacinque match. Un ritmo quasi forsennato, reso possibile da un lato dal favore delle condizioni meteo, dall’altro dall’ottimo lavoro svolto dal Comitato di Regata, coordinato da un sempre attento Fabio Barrasso.

A conquistare la prima leadership è stata la Turchia, che ha vinto tutti i sette match dei quali è stata protagonista. Un parziale pari al cento per cento che ha promosso la compagine turca al comando della graduatoria provvisoria, dove è seguita dall’Italia e dalla Polonia, appaiate grazie a uno score che a otto vittorie contrappone una sola sconfitta. Quella dell’Italia patita per mano dell’Olanda, mentre i polacchi hanno ceduto il passo proprio agli azzurri che contano sula campionessa europea in carica Emilia Salvatore, Enrico Coslovich, Aurora Ambroz e Leandro Scialpi.

“E’ stata un’ottima giornata di vela, ben interpretata dai ragazzi che, nonostante le lunghe ore passate in acqua, sono riusciti a tenere alta la concentrazione e a raccogliere punti importanti in vista del proseguo di questa manifestazione lunga e articolata” ha spiegato il team principal italiano, Maurizio Scrazzolo.

A completare la top five sono la Germania, quarta con sei vittorie, e la coppia costituita da Spagna, favorita della vigilia in quanto campione uscente, e Grecia, che di vittorie ne hanno raccolte cinque.

Supportato dalla Cassa Rurale del Ledro, l’Optimist European Team Racing Championship riprenderà domani mattina alle 10.30 con il dichiarato obiettivo di completare il girone di qualificazione portando a termine i restanti cinquantotto match.

Photo Gallery Day 1

Ledro Snipe – Trofeo Renzo Gnuffi 2022

Tempo splendido a Ledro nel fine settimana appena concluso che ha visto disputare la Ledro Snipe – trofeo Renzo Gnuffi 2022, regata valevole per il campionato zonale e per la prestigiosa Franz Joseph cup.

Le giornate più calde dell’anno, a Ledro, significano che si può cenare all’aperto senza felpa: un evento molto raro che capita in media una volta ogni 20 anni.
La brezza ha soffiato regolare per i 13 equipaggi presenti permettendo il regolare svolgimento di 4 prove da 45 minuti ciascuna. Gli amici Schiavon Balestrieri oltre alla nostra cara Presidente Camilla Baruzzi, attesi da tutti, non hanno potuto partecipare per un contrattempo ed anche l’ideatore del circuito Alpe Adria e Franz Joseph cup (del quale Ledro fa parte da qualche anno), Pietro Fantoni, non è potuto essere presente.

Presenti invece gli amici croati Nikola e Diana Deskovic dalla Croazia e Joanna ed Ezio Prataviera da Mattsee.

Una regata quindi dal sapore internazionale, che alla cena del sabato ha visto la gradita partecipazione di Daniela Semec ex Segretario nazionale di classe oltre alla neo vicecampionessa nazionale Antonia Contin ed ai mitici Fabio Rochelli ed Enrico Michel.

La sorpresa più gradita però è stata vedere finalmente un nuovo equipaggio juniores sulla linea di partenza, Francesco Goggi e Pietro Sartori, grazie al lavoro di promozione svolto da Massimo Cigalotti, capitano della flotta locale, da poco pensionato, che quindi ha e avrà più tempo da dedicare al circolo ed alla promozione della classe Snipe.

Apprezzamento per quanto viene fatto dai soci del circolo e per la splendida riuscita della manifestazione è stata espressa dal neo segretario nazionale Peppe d’Orazio e dall’assessore allo sport del Comune di Ledro Luca Zendri.

Vincono, come lo scorso anno, Gabriele Bernardis e Margherita Bensa che hanno dimostrato di essere un gradino sopra tutti, almeno su questo lago, seguiti da Andrea Piazza e Liviana Osti e terzo posto per Alberto Schiaffino e Andrea Cabrini

 

Andrea Piazza

 

Classica finale qui

Photo gallery day 1

Photo gallery day 2

OM INTERNATIONAL LEDRO MATCH RACE DAMIAN MICHELIER E’ IL VINCITORE DELL’UNDICESIMA EDIZIONE

Anche nel corso della giornata conclusiva dell’OM International Ledro Match Race, tappa del WORLD MATCH RACE TOUR, il meteo non ha tradito le aspettative: l’Ora, seppure più debole e instabile rispetto a venerdì e sabato, ha permesso al Comitato di Regata presieduto da Fabio Barrasso di portare a termine il programma fissato dal Bando.

A conquistare il successo è stato lo skipper francese Damian Michelier (con lui Thomas Galliache e Hugo Roche) che, battuto un rimontante James Pinder (Arthur henderson e Jamie Webb) in semifinale (3-2), ha faticato meno del previsto per regolare un combattivo Will Boulden (Nicholas Conor e Mashlan Connor), approdato in finale già ieri sera grazie al successo secco ottenuto sul polacco Igor Tarasiuk (Krzysztof Mazecki e Rafal Kuszka), cui è comunque andata la soddisfazione di salire sul terzo gradino del podio grazie all’affermazione rimediata sul citato Pinder nella finale di consolazione.

Nel mentre, tramite una serie di match diretti, era stata definita la parte bassa della classifica, con Rocco Attili (con lui Ludovico Mori e Giulio Tamburini) quinto davanti a Dave Hood, Mati Sepp, finito fuori dal podio dopo esserci salito in occasione delle ultime tre edizioni, Riccardo Sepe (Gianluca Perasole e Simone Tagliatela), Meghan Thomson, Jon Eriksson, Celia Willison e Jean Baptiste Bernaz.

“Il Ledro non ha deluso le aspettative e lo stesso possiamo dire dell’Associazione Vela Lago di Ledro: se nel primo caso possiamo dirci fortunati, nel secondo dobbiamo essere orgogliosi dello sforzo profuso nel corso di questo week end – ha commentato Camilla Baruzzi, presidente dell’Associazione Vela Lago di Ledro, che ha poi aggiunto – Complimenti vivissimi a Damian Michelier e ai suoi ragazzi e grazie agli Ufficiali di Regata che hanno permesso uno svolgimento veloce e regolare. L’appuntamento con il match race è per il 2023, mentre adesso iniziamo a lavorare alla regata di flotta Snipe – Trofeo Renzo Gnuffi ed al Campionato Europeo di Team Race Optimist, in programma verso fine agosto”.

OM INTERNATIONAL LEDRO MATCH RACE – World Match Race Tour – Will Boulden in Finale, in attesa di conoscere il suo avversario

Ha soffiato anche oggi con decisione l’Ora sul Lago di Ledro e il Comitato di Regata dell’OM International Ledro Match Race l’ha sfruttata al meglio, completando il Round Robin e dando inizio alle semifinali, la prima delle quali si è risolta con il successo di Will Boulden per tre a zero sul polacco Igor Tarasiuk mentre la seconda si è fermata sul due a uno per Damien Michelier su James Pinder.

Prima di giungere alle semifinali, risultate combattute ben oltre quello che raccontano i parziali, tutti gli skipper impegnati in questo Grado 2 organizzato dall’Associazione Vela Lago di Ledro e valido ai fini del World Match Racing Tour avevano finito di confrontarsi nell’ambito del Round Robin, conclusosi con i citati Tarasiuk e Pinder al comando del ranking grazie a uno score dell’81,8% (9 vittorie su 11). A seguirli ben tre timonieri, tutti attestati al 72,7% (8 su 11): Michelier e Boulden erano infatti in compagnia dello statunitense Dave Hood, eliminato in seguito al confronto degli scontri diretti.

Guardando agli skipper italiani, Rocco Attili ha finito il Round Robin in settima posizione, a pari punti (6-11, 54,5%) con l’estone Mati Sepp, finito sul podio delle edizioni 2017, 2018 e 2019, ovvero le ultime disputate prima dello stop dovuto alla pandemia. Dietro ad Attili si è piazzato Riccardo Sepe (5-11, 45,5%). 

L’OM International Ledro Match Race si concluderà domani: la giornata si aprirà con il completamento dei match di semifinale, cui seguiranno le regata utili a determinare la seconda parte della classifica, la finale valida per il terzo e quarto posto e quella determinante per assegnare il successo.

Photo Gallery
Results

OM INTERNATIONAL LEDRO MATCH RACE – World Match Race Tour Event

Al termine della prima giornata di regate valide per l’OM International Ledro Match Race, evento inserito nel calendario del World Match Racing Tour, è il britannico James Pinder a guidare la classifica del Round Robin. Il timoniere britannico ha infatti vinto tutti e sette i match disputati e con uno score pari al 100% guarda dall’alto il nostro connazionale Rocco Attili, vincitore di sei duelli su sette (85,7%), il polacco Igor Tarasiuk, risultato vincitore in cinque dei sei match di cui è stato protagonista (83,3%) e l’americano Dave Hood che, con cinque vinte su otto (62,5%) occupa la quarta piazza provvisoria.

Quaranta sono stati i match portati a termine grazie all’indefesso lavoro di volontari e Ufficiali di Regata che, guidati dal presidente del Comitato Fabio Barrasso, sono riusciti a completare il programma quotidiano in poco più di cinque ore: complice la presenza di un’Ora che ha soffiato tra i 7 e i 12 nodi, confermandosi piuttosto stabile in angolo per tutto il corso della giornata.

“Temevo che rimettere in moto la macchina organizzativa dopo due anni di inattività dovuta alla pandemia sarebbe stato più difficile, invece, risolto qualche piccolo problema tecnico, la giornata è trascorsa senza intoppi e con tante regate portate a termine: un piccolo capolavoro del quale devo rendere merito al gruppo di lavoro dell’Associazione Vela Lago di Ledro e agli Ufficiali di Regata, oltre che al favore delle condizioni meteo, rivelatesi migliori rispetto alle previsioni” ha commentato una soddisfatta Camilla Baruzzi, presidente dell’Associazione Vela Lago di Ledro.

L’OM International Ledro Match Race riprenderà domani mattina: il Comitato di Regata ha in animo di portare a termine il Round Robin e definire così i nomi dei qualificati alla fase finale di questo Grado 2 valido per la ranking del World Match Racing Tour. L’evento si concluderà domenica con la disputa di semifinali e finali.

Photo Gallery

Results

CAMPIONATO EUROPEO A SQUADRE OPTIMIST – ALLA SPAGNA DEL TITOLO CONTINENTALE

La Spagna sul tetto d’Europa al Campionato Europeo a Squadre Optimist appena concluso sul Lago di Ledro, secondo posto per gli Italiani e terzi i Russi.

Bellissime quattro giornate sul Lago di Ledro, tanti cambi di vento, le previsioni meteo preoccupavano tutti ma non i quindici team che, orgogliosi di poter rappresentare la propria nazione, non si sono mai scoraggiati.

Dopo le prime regate della League Gold la Spagna si presentava come favorita, seguita dagli azzurrini, seconda al primo Round Robin.

Ancora prima la Spagna anche nello stage successiva, seguita da Russia Italia e Croazia.

Le Semifinali hanno visto l’Italia scontrarsi con la Russia, mentre la Spagna con la Croazia, con un punteggio di 2-0 Italia e Spagna accedono alle Grand Final mentre Russia e Croazia si sono dovute accontentare della petite final.

La Spagna che sulla linea di partenza presentava il Campione Europeo Xavier Garcia Olle, Juan Benasar, Carlota Rodriguez Calvet e Sussan Bestard Mir, ha avuto la meglio, con un punteggio di 2-1, sugli Italiani che comunque hanno condotto un ottimo Campionato sotto la guida attenta di Mercello Meringolo.

Terzo gradino del podio ai russi che hanno battuto 2 a 0 i croati.

La Squadra Italiana composta da Niccolò Pulito (Tognazzi Marine Village) vice campione europeo individuale, Giuseppe Montesano (Sirena CN Triestino), la medaglia di bronzo al campionato europeo individuale Sofia Bommartini (FV Malcesine) ed Emilia Salvatore (FV Desenzano) ha sempre regatato in modo eccellente, un campionato in crescita che da buoni segnali per il futuro, rimane un po’ di amaro per non aver continuato la tradizione del titolo continentale (la Squadra Italiana ha vinto il titolo nel 2018 e 2019 ndr) e certamente Norberto Foletti, segretario della Classe Nazionale Optimist che ci ha recentemente lasciati, avrà sicuramente gioito dei risultati dei suoi ragazzi, nonostante la mancata vittoria sfuggita per un soffio.

A conclusione del Campionato durante la Cerimonia di Chiusura, a salutare le delegazioni europee l’Assessore allo Sport del Comune di Ledro ed il Consigliere Federale Domenico Foschini, entrambi soddisfatti della buona riuscita della manifestazione, possibile soprattutto al supporto del Comune, della Federazione Italiana Vela, la provincia autonoma di Trento e l’APT Garda Dolomiti.

Una stagione che volge al termine per l’Associazione Vela Lago di Ledro, molta la soddisfazione per la Presidente Camilla Baruzzi che con il suo team ha visto assegnare sul Lago di Ledro due titoli continentali nel corso dell’estate ed un titolo nazionale nella classe Snipe, è già tempo di pensare al 2022 che sarà ricco di manifestazioni

CAMPIONATO ITALIANO MASTER SNIPE

Nel fine settimana 31 luglio – 01 agosto si è svolto il Campionato Italiano Master Snipe.
Alla regata hanno partecipato ben 43 equipaggi provenienti da tutta Italia ed anche da Belgio, Croazia e Francia.

Sabato una giornata tipicamente estiva ha permesso lo svolgimento delle due prove in programma. Domenica, invece, il maltempo si è presentato sulla linea di partenza e già dal mattino si sono susseguiti rovesci e temporali anche intensi. Il Comitato di Regata, con determinazione è riuscito a far disputare una delle due prove in programma a pochi minuti dallo scadere del tempo limite. Quest’ultima prova, ridotta a causa di un forte acquazzone, è stata caratterizzata da vento da sud. Grazie alla tenacia del Comitato di Regata e della maggioranza dei concorrenti che hanno disputato la terza prova, si è potuto assegnare il titolo di campione italiano master (erano necessarie tre prove, ndr) a Gabriele Bernardis e Margherita Bensa dell’Associazione Velica Trentina, nonostante il secondo posto assoluto poiché i vincitori della regata erano Romeo Piperno con a prua il due volte campione del mondo il brasiliano Alexandre Tinoco che non hanno potuto vincere il titolo poiché questo, ovviamente, viene assegnato al primo equipaggio interamente italiano.

Nella categoria master (55 – 65 anni) la vittoria è andata ad Alberto Schiaffino e Paolo Meriggi dell’Associazione Vela Lago di Ledro mentre Silvano Zuanelli e Federico Izzo dell’Associazione Velica Trentina hanno primeggiano nella categoria grand master (65-75 anni) mentre l’argento della medesima categoria è andato a Stefano e Luca Venditti dell’Associazione Vela Lago di Ledro.
Per la categoria Apprentice vittoria ai Trentini Gabriele Bernardis e Margherita Bensa vincitori del titolo italiano Master, seguiti dai triestini Fantoni Gorgatto e terzi Andrea Piazza e Marta Pendesini, dell’Associazione Vela Lago di Ledro.
Vincono nella categoria Legend (over 75) i romani Tozzi- Balzer.

Lo sforzo organizzativo è stato notevole poiché la logistica di 43 barche non è stata semplice ma la collaborazione di decine di giovani soci che frequentano il circolo, sia su una decina di soci meno giovani ha permesso di gestire al meglio il Campionato.
Il supporto di Valle di Ledro, Cesarini Sfirza, Cavit, Cantine Luigi Zanini, Melinda, Agri90 e Agriduemila è stato fondamentale per la buona riuscita della manifestazione
Dopo il successo della manifestazione ed i numerosi apprezzamenti arrivati anche e soprattutto dal segretario nazionale Daniela Semec, la presidente Camilla Baruzzi, con il consiglio direttivo e l’amministrazione locale, sta valutando di presentare la candidatura per il campionato mondiale master snipe del 2023.

Campionato Italiano Master Snipe – prima giornata

La Valle di Ledro ci ha regalato oggi una bellissima giornata con vento medio leggera che hanno permesso ai 43 equipaggi presenti lo svolgimento delle due prove in programma .
Conduce la classifica provvisoria Romeo Piperno con a prua l’ex campione del mondo il brasiliano Alexandre Tinoco, secondo, primo della categoria Master, il portacolori dell’Ass. Vela Lago di Ledro Alberto Schiaffino con Paolo Meriggi
Nella categoria Apprentice master troviamo al comando Pietro Fantoni con Marinella Gorgatto, mentre nei grand master è Silvano Zuanelli con Federico Izzo a condurre.
Al decimo posto generale troviamo Roberto Tozzi con Andrea Balzer unico partecipante della categoria legend (over 75 anni).
Grande soddisfazione degli organizzatori per la splendida riuscita, finora, della manifestazione. Questa sera in programma la cena al circolo mentre domani, tempo permettendo, verranno disputate altre due prove. Il circolo può contare sulla collaborazione di numerosi giovani soci che hanno lavorato diversi giorni per preparare tutto il necessario alla buona riuscita della manifestazione.